• w-facebook
  • White Instagram Icon

Creatures

PROMETEO Il Messaggero / CAOF_CONTRIBUTO ACCESO OPERE FRAINTESE

La figura del tormentato Titano, quindi, è stata immaginata e concretizzata dallo stesso Giovannone  trasversalmente: dall’immagine alla parola. Il progetto CAOF ha avuto inizio dall’assemblaggio del gigante, iniziato nel 2015, figura/simbolo di un Prometeo Messaggero: strumento di trasmissione del pensiero. I segni pittorici e i pensieri scritti da Matteo Giovannone sull’opera, eseguita in cartone riciclato datato dal 1978 al 2015, hanno contribuito all’ispirazione del collettivo degli artisti che a quelle stesse parole, contaminate dalla memoria di un antico e noto mito, hanno dato immagine. 

Prometeo ha rappresentato, quindi, l’’anima’ del progetto CAOF e la sua esposizione ha manifestato la doppia possibilità di lettura voluta per l’opera da Giovannone: oggetto d’arte e soggetto ‘attivo’ capace d’interagire con gli spettatori, come dimostrato dal momento della performance eseguita nel giorno d’inaugurazione della mostra. La dimensione fisica e al contempo ideale della scultura Prometeo, attraverso l’azione performativa che ha visto artisti e pubblico intervenire con nuovi colori e altre parole sulla scultura, ha espresso il molteplice significato dell’opera Prometeo. Ben oltre ad ogni ideale collocazione astratta attribuita al valore emblematico legato alla ‘rievocazione’ di un mito, la performance ha connotato la scultura di una dimensione viva e  vicina: rassicurante nonostante l’imponente concretezza fisica e il ‘peso’ del nome.

 

Una notte del 2015, nasceva Prometeo, tra lo studio di Giovannone e l’azienda King Box, in attesa di un’evoluzione. 

La notte del 22 gennaio 2016, un giovane, fragile, vicino e bellissimo eroe di cartone si è presentato al pubblico da ‘uomo a uomo’, avverando il prodigio di uno scambio e suggellando un antico patto di ausilio possibile solo attraverso la reciproca influenza.

Oggi, un Prometeo più consapevole, ma egualmente in ricerca, afferma presenza e pensiero mentre il suo viaggio tra gli uomini continua.

Scheda Tecnica Opera PROMETEO

Cartone riciclato (datato 1978/2015)

Colla a caldo e tecnica mista

Cm 260 x 150

2015

Romina Guidelli

SAIGO, performance live at Tosoni Drink n' Soul, Pomezia 2016.

Altezza 2,50 x 1,50 m

Tecnica mista su cartone, colla a caldo.